Federazione Pugliese Donatori di Sangue

...e se donassi anche tu?

Fidas Bari e Comunità islamica di Puglia insieme per costruire ponti di fratellanza e solidarietà

01 Luglio 2017

Il gesto, oltre al significato sociale e culturale, vuole essere un invito alla donazione in estate, periodo nel quale si registra un pericoloso calo di donatori.

fidas-x20-bari-x20-e-x20-comunit-x00e0-x20-islamica-x20-di-x20-puglia-x20-insieme-x20-per-x20-costruire-x20-ponti-x20-di-x20-fratellanza-x20-e-x20-solidariet-x00e0

Sabato 1° luglio nel Policlinico di Bari hanno donato insieme ai donatori della Fidas cittadina una rappresentanza della comunità islamica guidata dall'imam di Bari, Ghazi Shwandy con la moglie, Alessandro Pagliara portavoce del CIDI Puglia

Insieme per dare un segno importante e per costruire ponti tra le diverse comunità. Il presidente della Sezione Fidas di Bari, Raffaele Gelao e l'Imam di Bari Ghazi Shwandy - guida spirituale della comunità islamica - insieme alla moglie dell'imam Salman Asmaa Mohammed, ad Alessandro Pagliara portavoce del Cidi Puglia questa mattina si sono recati al centro trasfusionale del Policlinico per donare il sangue. Sui lettini del centro trasfusionale, col braccio teso ad offrire il prezioso liquido, una decina di musulmani con una decina di donatori periodici 'baresi'.

Il dono del sangue esprime concretamente, meglio di ogni discorso il concetto di integrazione ed appartenenza ad una comunità. Con questo patto di fratellanza ormai consolidato tra Cidi di Puglia e Fidas Bari, ma sosteuto da tutta l'Associazione e dalla sua presidente  regionale Rosita Orlandi,  si vuole esprimere insieme l'unitarietà di sentimenti e di valori che accostano i cittadini solidali aldilà della nazionalità, del colore della pelle e del credo religioso.

In un momento di messaggi spesso negativi sul tema dell'immigrazione e dell'islamismo questo gesto vuole confermare con forza quanto sia sbagliato dare giudizi superficiali e basati solo su preconcetti culturali senza sforzarsi di guardare ai valori che ciascun essere umano esprime. Il sangue ha un solo colore e salva la vita a chiunque ne abbia bisogno. Non sono pochi i donatori della comunità islamica e con questo patto di fratellanza, con l'impegno e la testimonianza diretta desideriamo incrementarne il numero.

Il nostro gesto, oltre al significato sociale e culturale, vuole essere un invito alla donazione nel periodo estivo. "Si registra un calo delle donazioni a livello regionale - dice Gelao che e' presidente della Sezione di Bari della Fidas. E questo nonostante il continuo impegno dell'associazione. E' preoccupante. I bisogni sono tanti e l'impegno alla donazione va rinnovato. Un appello a tutti i nostri soci di qualunque etnia, di donare appena possibile. A tutti coloro che, pur in buono stato di salute, non hanno mai pensato a donare rivolgo, invece, l'invito ad avvicinarsi alla Fidas e a diventare donatore periodico e associato".

Federazione Pugliese Donatori di Sangue
  • Federata
  • FIDAS