Federazione Pugliese Donatori di Sangue

...e se donassi anche tu?

"Solidarietà senza confini"

04 Aprile 2017

Manifestazione celebrativa dei 35 anni dell'attività associativa

quot-solidariet-x00e0-x20-senza-x20-confini-quot
Aria di festa per la Fpds – Fidas Sez. di Carbonara che ha celebrato il suo 35° anno di attività associativa con un convegno dal titolo “Solidarietà senza confini”, tenutosi il 30 marzo scorso presso la S.M.S. "De Marinis" di Bari Carbonara, un momento di riflessione, di condivisione e di festa. Un tempo straordinariamente lungo per un’associazione di volontariato, che basa le sue fondamenta sull’impegno gratuito e disinteressato dei suoi Soci e non trova nessuna gratificazione di tipo materiale o onorifico, se non quella più intima e morale. Nata il 28 marzo del 1982, quando 16 giovani si unirono e costituirono un’associazione, per fronteggiare l’allora terribile e turpe mercato nero del sangue, con l’intento di sensibilizzare la collettività territoriale al dono del sangue e dei suoi derivati attraverso lo sviluppo di una cultura finalizzata alla donazione volontaria, anonima, gratuita e periodica: non più, quindi, mutuo soccorso o atto sporadico e pietistico, ma gesto maturo e consapevole, frutto di un'accurata educazione socio-sanitaria e sentito come dovere civico da parte di ciascun cittadino. Una scelta controcorrente, coraggiosa ma conscienziosa che ha visto crescere in modo esponenziale la sez. di Carbonara che dalle 27 donazioni iniziali oggi ne conta 1300 con 1600 donatori iscritti. Un’attività a 360 gradi quella della sezione Fpds di Carbonara che si è attivata non solo in campo donazionale, socio-sanitario, ma anche in campo sportivo, in ambito culturale con la pubblicazione di alcuni libri e in ambito sociale con la partecipazione alla mensa “Padre Pio” in collaborazione con le Parrocchie; credendo fortemente nel “lavoro in rete” ha partecipato a diverse manifestazioni organizzate da associazioni del territorio: momenti questi di confronto e condivisione ma soprattutto utili occasioni per promuovere e sensibilizzare alla donazione del sangue. In questi trentacinque anni si è lavorato ogni giorno, in modo da riuscire a portare benefici a un numero sempre maggiore di ammalati e si è contribuito concretamente al progresso civile della nostra comunità. Si è voluto ricordare questo momento scegliendo come location una scuola, luogo in cui si formano i nuovi saperi e dove si spera fruttino nuove semenze: semenze più consapevoli che il gesto solidale non va legato all’empatia del momento ma che diventi l’incipit della cultura della solidarietà. A testimoniare la solidarietà condivisa, la Prof.ssa Maria Nicola Mastrorocco dirigente scolastico I.C. “Giovanni Paolo II – De Marinis che con grinta e molta professionalità ha saputo dare nuova linfa a questo istituto. La prof.ssa Rosita Orlandi - Presidente della Federazione Pugliese Donatori sangue donna forte, tenace la prima che ha creduto in questo progetto che porta avanti da quarant’anni. S.E. Mons. Filippo Santoro – Arcivescovo Metropolita di Taranto e Presidente della Commissione Episcopale della CEI per i problemi sociali, lavoro, giustizia, pace e custodia del creato, nonché nostro amico e concittadino.
Federazione Pugliese Donatori di Sangue
  • Federata
  • FIDAS